Cerca
  • Giuseppe Arena

Il controllo del dolore con l'ipnosi

L’efficacia dell’ipnosi sul controllo del dolore è nota da tempo, recentemente in Francia ha avuto luogo la prima operazione al cuore con ipnosi su di un anziano di 88 anni che non poteva affrontare un’anestesia pesante. Durante l'intervento, durato un'ora circa, mentre era sotto l'effetto dell'ipnosi e veniva operato, Courtois ha parlato della sua passione per i viaggi e di giardinaggio. “Parlando ci si dimentica totalmente quanto sta succedendo - Non ho sentito alcun dolore, è stato come svegliarmi da un sogno” questa è la testimonianza dell’uomo che aggiunge “E’ come essere trasportato in un’altra dimensione”.

Anche in Italia si riscontrano in letteratura medica alcuni casi di interventi chirurgici effettuati con il paziente sotto ipnosi. Inoltre, il Centro interdipartimentale per lo studio e la terapia del dolore dell’Università degli Studi di Milano ha condotto una ricerca su come l’ipnosi agisce sul controllo del dolore cronico, profondo e debilitante, tra cui nevralgia post erpetica, cefalea e fibromialgia.

L’applicazione della tecnica ipnotica in questo campo consiste nell’utilizzo delle induzioni per generare uno stato di rilassamento fisico e mentale tale per cui è possibile spostare l’attenzione e la concentrazione del soggetto, attraverso metafore e visualizzazioni. Durante questo stato di trance vengono impiegate suggestioni particolari per indurre sensazioni che hanno un potere analgesico nelle zone doloranti del corpo.

Questi risultati si possono raggiungere seguendo un training specifico che insegna alla persona come attivare in autonomia i meccanismi di analgesia del corpo accessibili tramite l’ipnosi.

Numerosi studi elettrofisiologici e di neuroimaging in questi ultimi anni hanno chiarito molti dei meccanismi dell’analgesia ipnotica. L’ipnosi agisce nel controllo del dolore attraverso una complessa modulazione cognitiva dell’esperienza dolorosa, esercitata a differenti livelli del Sistema Nervoso Centrale e Periferico. Queste ricerche hanno significativamente migliorato la nostra comprensione della natura dell’ipnosi e confermano sempre più quello che già affermava Milton Erickson (uno dei più importanti psicoterapeuti e ipnoterapeuti del Novecento) che considerava l’ipnosi “uno stato speciale di funzionamento della nostra coscienza, altamente motivato e diretto a sviluppare risorse potenziali dell’individuo…”.

Il lavoro di studio e ricerca su questo argomento di Rilassamento Profondo è contenuto nel corso pratico sul Controllo del Dolore aperto a tutti, un approfondimento unico che condensa le migliori tecniche di induzione e l’insegnamento dei principi di funzionamento di base.

43 visualizzazioni

© 2019 Rilassamento Profondo - Informativa Privacy e Cookies

All rights reserved